Coronavirus: orari e operatività - Novità: banconote a domicilio!

Coronavirus: orari e operatività - Novità: banconote a domicilio!

I dettagli
Nascondi

E-banking

Le banche cantonali in Svizzera

Il ruolo delle Banche cantonali

Un ruolo cardine in Svizzera

Detenendo circa il 30% della quota di mercato nazionale il gruppo delle Banche cantonali costituisce uno dei principali fornitori di servizi bancari in Svizzera.

Il Paese conta su 24 Istituti, indipendenti tra loro, di totale o parziale proprietà dello Stato, che si distinguono grazie a svariati fattori come la stabilità, la qualità dell’offerta, la prossimità con i clienti, il mandato pubblico o ancora la garanzia dello Stato. Le Banche cantonali rappresentano uno dei principali fornitori di servizi bancari in Svizzera e la loro esistenza e attività sono chiaramente specificate in leggi e regolamenti.

Le attività sono contraddistinte da relazioni con la clientela improntate alla lunga durata e alla stabilità, oltre che su un modello di affari basato sul principio della sicurezza e su una strategia orientata ai bisogni della clientela, chiara, trasparente e durevole nel tempo.

La vicinanza alla clientela gioca un ruolo chiave ed è resa possibile grazie alle 700 agenzie che costellano il territorio nazionale.

I risultati ottenuti dalle Banche cantonali si sono dimostrati storicamente stabili. Il forte ancoraggio territoriale e l’offerta di prodotti affidabili e sicuri si dimostrano essere fattori distintivi, capaci di guadagnare la fiducia della clientela.

A livello nazionale, circa un abitante su due è cliente di una Banca cantonale. Un terzo dei crediti erogati in Svizzera proviene da una delle 24 banche in questione, che rappresentano inoltre le principali partner delle PMI.

La storia e il presente

Come si spiega la presenza di Banche cantonali in un Paese a forte vocazione bancaria? Gli istituti cantonali fanno parte del sistema bancario svizzero da oltre un secolo, alcuni di loro addirittura dalla metà del 19.esimo secolo. La loro apparizione coincide con la progressiva industrializzazione, la quale ha fatto nascere evidenti necessità di credito. L’assenza di istituti che potessero soddisfare questi bisogni ha fatto emergere la necessità di banche statali, che potessero contribuire allo sviluppo economico del territorio.

Oggigiorno, l'Unione delle Banche cantonali consente a ogni "consorella" di far capo a una forte rete e avvalersi di competenze e conoscenze sviluppate in comune, applicandole successivamente nei singoli Cantoni.