E-banking

Legge sui servizi finanziari (LSerFi)

Legge sui servizi finanziari (LSerFi)

Informazioni per la clientela

La nuova Legge sui servizi finanziari (LSerFi) è entrata in vigore il 1° gennaio 2020. Lo scopo è quello di proteggere i clienti dei fornitori di servizi finanziari e di creare condizioni comparabili per la fornitura di servizi finanziari, contribuendo in tal modo a rafforzare la reputazione e la competitività della piazza finanziaria svizzera.  

Nome e indirizzo dell’Istituto

Banca dello Stato del Cantone Ticino

Viale H. Guisan 5

6500 Bellinzona

+41 (0)91 803 71 11

Autorità di vigilanza

Il nostro Istituto è soggetto alla Legge sulla Banca dello Stato del Cantone Ticino e alla Legge sulle banche (LBCR) ed è sottoposto alla vigilanza dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA):

Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA
Laupenstrasse 27
3003 Berna
+41 (0)31-327 91 00

Procedura di mediazione

Per i reclami nei confronti della Banca e se non si riuscisse a trovare una soluzione di comune accordo, è possibile rivolgersi all’Ombudsman delle banche svizzere. Si tratta dell’organo di mediazione competente per il nostro Istituto, nonché un organo di informazione, conciliazione neutrale e dalla procedura gratuita.

Ombudsman delle banche svizzere
Bahnhofplatz 9
Casella postale
8021 Zurigo

www.bankingombudsman.ch/it/

Di norma, il mediatore bancario si attiva solo in seguito a un reclamo scritto del cliente e alla relativa presa di posizione da parte della banca.

Classificazione dei clienti

La LSerFi obbliga a suddividere i clienti nelle seguenti categorie: clienti privati, clienti professionali e clienti istituzionali.

La classificazione si basa sulla situazione finanziaria individuale del cliente, rispettivamente sul suo livello di conoscenza, esperienza e competenza finanziaria, oppure sulla dimensione dell’impresa definita legalmente o dalla presenza di tesoreria professionale. Le persone fisiche e le piccole e medie imprese sono generalmente classificate come clienti privati, mentre le grandi imprese, le casse pensioni e gli intermediari finanziari come clienti professionali.

Se vengono soddisfatte le condizioni necessarie, il cliente può presentare una richiesta per modificare la classificazione iniziale quale cliente privato. Per tale modifica la invitiamo a rivolgersi al suo consulente alla clientela.

Informazioni sui rischi

Le operazioni con strumenti finanziari sono associate a opportunità e rischi. È quindi importante conoscere e comprendere questi rischi prima di ricorrere a un servizio finanziario.

Nel nuovo opuscolo ASB «Rischi nel commercio di strumenti finanziari» sono disponibili informazioni generali sui servizi d’investimento tipici e sulle caratteristiche e rischi degli strumenti finanziari. Prima di procedere con un’attività di investimento è opportuno sempre prendere in considerazione queste informazioni. Il suo consulente alla clientela resta a disposizione per qualsiasi domanda.

Il nuovo opuscolo sui rischi è disponibile sul nostro sito alla pagina dedicata alla consulenza agli investimenti o può essere richiesto in formato cartaceo al suo consulente alla clientela.

Informazioni sui prodotti

Con l’introduzione della LSerFi, allorquando vengono raccomandati strumenti finanziari che non siano azioni od obbligazioni, deve essere messo a disposizione del cliente privato, se disponibile, un foglio informativo di base.

Il foglio informativo di base contiene informazioni semplificate sulle caratteristiche, sui rischi e sui costi del prodotto e consente di fare un paragone tra i vari strumenti finanziari. I fogli informativi di base, così come le schede informative comparabili di diritto estero, saranno messi a disposizione del cliente se forniti dal produttore. Su richiesta è possibile ottenere i documenti in formato cartaceo anche tramite il suo consulente alla clientela.

Informazioni sui costi

Nell’ambito della fornitura di servizi finanziari, possono risultare costi e commissioni sia di BancaStato sia di terzi (ad es. gestori di fondi). Gli attuali listini dei prezzi sono pubblicati nel prospetto “Operazioni su titoli – Condizioni per la clientela”.

Su richiesta, il suo consulente alla clientela sarà lieto di fornirle informazioni dettagliate sui costi e le commissioni delle transazioni finanziarie da lei effettuate.